Condividi

San Gabriel

Siamo finalisti dei Premi Iberdrola SuperA per la promozione dello sport femminile!!!

La Donosti Cup è uno dei dodici progetti selezionati tra le 406 candidature presentate. A novembre conosceremo i premiati.

20 de Ottobre de 2020

La Donosti Cup ha ottenuto il risultato di essere uno dei dodici progetti selezionati ed è passata alla fase finale dei Premi Iberdrola SuperA che sono stati organizzati con l’obiettivo di premiare progetti ed iniziative sportive che promuovono lo sport femminile. Lo scorso 31 agosto si concluse il periodo di presentazione delle candidature e da allora una commissione tecnica ha lavorato per ordinare e classificare ognuno dei progetti presentati, da dove sono stati estrapolati i dodici progetti finalisti in sei categorie, che passeranno alla valutazione della giuria d’onore. Sono state ricevute in totale 406 candidature da parte di associazioni, club e federazioni sportive che hanno l’obiettivo di promuovere e dare visibilità allo sport praticato dalle ragazze. I vincitori di ognuna delle sei categorie riceveranno un premio economico di 50.000 euro per continuare a promuovere le iniziative migliori sviluppate in Spagna a favore della parità di genere e dell’emancipazione della donna attraverso la pratica dello sport.

I tredici membri della giuria che sceglieranno chi premiare sono: Amanda Sampedro, Carolina Marín, Conchita Martinez, Javier Fernández, Jesús Carballo, Manu Carreño, Marta Arce, Paloma del Río, Sandra Sánchez, Silvia Navarro, Talant Dujshebaev, Teresa Perales y Vicente del Bosque.

I premi saranno annunciati durante la cerimonia dei Premi Iberdrola SuperA, che si svolgerà il prossimo novembre negli uffici di Iberdrola a Madrid, se le circostanze lo permetteranno.

Il calcio femminile iniziò il suo cammino nella Donosti Cup nell’anno 1994, pochi anni dopo che nascesse il primo Campionato Nazionale femminile in Spagna e che si celebrasse il primo Mondiale di Calcio femminile. In quella prima edizione era presente solo una categoria senza limiti di età e parteciparono 8 squadre dalla Spagna, Francia e Portogallo. Il vincitore di quell’edizione storica fu l’Añorga KKE, che si impose al Benfica in una finale svoltasi nel Ministadio di Anoeta. Dopo il successo di quella prima edizione, il calcio femminile passò ad essere progagonista alla Donosti Cup e si mise in marcia un programma per far sì che aumentasse la partecipazione e per poter contare su squadre internazionali. Attualmente il torneo possiede 5 categorie, alle quali partecipano in ogni edizione più di 125 squadre di 10 paesi diversi. In questi 25 anni hanno già partecipato al torneo più di 1500 squadre femminili e 25000 giocatrici. Oltre al numero di squadre, il livello di competizione è salito sempre di più. Infatti, sono passati dal torneo club stranieri del livello dell’ Olympique de Lyon, PSG, Manchester City o il prioprio Benfica, che prese parte alla prima edizione e all’ultima, svoltasi nel 2019. A livello nazionale, si vedono sempre di più le partecipazioni di squadre della Liga Iberdrola ( FC Barcelona, Atl Madrid, Levante, Rayo Vallecano, Español, Madrid CFF o Eibar), della Reto Iberdrola (Alavés, Osasuna, Zaragoza, Tacuense, SE Aem, etc) o della Primera Nacional (Oiarzun, Añorga, Tolosa, Sant Gabriel, etc).

Sono passate dal torneo già più di 50 giocatrici che, con il passare degli anni, sono arrivate al gradino più alto del calcio nazionale ed internazionale. Per esempio, le giocatrici che hanno fatto parte della selezione nazionale assoluta Irene Paredes, Jennifer Hermoso, Amanda Sampedro, Mariasun Quiñones, Nahikari Garcia, Erika Vazquez, Miriam Diéguez, Ane Bergara, Eli Sarasola, Eli Capa, María Vargas o Ainhoa Vicente. Nella Liga Iberdrola ci sono attualmente più di 40 giocatrici che hanno partecipato alla Donosti Cup. La scorsa stagione avvenne un fatto che ci riempì di orgoglio, dato che dieci giocatrici che passarono per la Donosti Cup sono diventate campionesse della Copa de la Reina con la Real Sociedad. Sono: Mariasun Quiñones, Nahikari García, Nerea Eizagirre, Bea Beltrán, Ane Etxezarreta, Leire Baños, Sandra Ramajo, Ohiana Alday, Carla Bautista y Sara Olaizola.

A livello sociale, la Donosti Cup ha invitato molte squadre femminili senza risorse economiche, occupandosi di tutte le spese di viaggio e di alloggio a San Sebastián. Grazie a questo programma di aiuti, hanno potuto partecipare al torneo squadre femminili dall’India, Nepal, Zambia, Palestina, Etiopia, Uganda, Bolivia e Colombia, che promuovono lo sport tra le ragazze per lottare contro i matrimoni precoci, la violenza, la povertà o i conflitti politici.

Per promuovere lo sport tra le donne maggiori di 30 anni, la Donosti Cup creò nel 2019 la categoria “Masters”. Alla prima edizione parteciparono solo 5 squadre, ma fu un’esperienza molto positiva e siamo certi che la cifra aumenterà nelle prossime edizioni. Le prime campionesse di questa categoria furono le ragazze dell’SD Eibar.

Per la Donosti Cup è una notizia fantastica essere finalisti dei Premi Iberdrola SuperA, ed è sicuramente uno stimolo in più per continuare a lavorare a favore del calcio femminile. Abbiamo ancora molta strada da fare per arrivare all’uguaglianza e noi della Donosti Cup siamo disposti a seguire tutti i passi necessari per raggiungerla.
 

Ultime notizie

Sponsor ufficiali

Adidas Reale Seguros Santander

Collaboratori ufficiali

Grupo Bakara Ausolan Autocares Ulacia Equinoccio Viajes Insalus Real Sociedad El Diario Vasco Matchapp

Partner istituzionali

Around Gipuzkoa Donostiako Udala Euskadi Basque Country